23 febbraio 2015

Chapellerie pour dames





Ciao a tutte!


Oggi ho pensato di farvi vedere ciò che mi piace molto, ovvero scatole e cappelliere d'antan. Queste ultime erano un oggetto molto usato fino al secolo scorso, mentre oggi ne farà uso forse solo qualche boutique di lusso. Se ne trovano moltissime nei mercatini antiquari francesi, soprattutto quelli parigini come St-Ouen QUI e sono davvero molto belle da vedere e conservare in bella mostra in casa.

Ispirandomi a questi modelli, mi diverto molto a creare anch'io le mie personali cappelliere che uso come contenitori per pizzi e merletti, ma adoro anche regalarle a chi sa apprezzare. Speravo di potervi fare vedere dal vivo qualcosa, ma evidentemente non è ancora il momento per me di partecipare ad un mercatino e quindi per ora proseguo per la mia strada.

Ho pensato anche di preparare qualche etichetta in stile per voi, caso mai aveste voglia di cimentarvi nel decoro creativo. Cliccate, salvate e fotocopiate.

QUI invece, potrete visionare la mia bacheca Pinterest dedicata a questi meravigliosi oggetti d'epoca.









Un abbraccio

Deborah


17 febbraio 2015

La mia Alice

 

 
"Chi sa se un giorno avrebbe raccolto intorno a sé altre bambine, per fare che i loro occhi brillassero come stelle al racconto del suo (oramai tanto lontano) viaggio nel Paese delle Meraviglie.
Chissà se avrebbe saputo partecipare, ancora con lo stesso cuore ai piccoli dispiaceri e alle loro semplici gioie, nel ricordo della sua vita di bambina e dei suoi felici giorni d'estate.
Lei era certa che Alice ne sarebbe stata capace."
 
dal libro "Alice nel Paese delle Meraviglie" di Lewis Carrol.
 
 
 
Buongiorno a tutti!
 
 
Solo per me, oggi, Lavinia ha indossato i panni della mia eroina d'infanzia: Alice. Tuttora nutro una forte ammirazione per questo personaggio e per il suo viaggio in quel mondo di sogno. Ho sempre amato l'episodio in cui la bionda bambina, dopo varie peripezie nel regno della fantasia, si trova al pazzo ricevimento del Cappellaio Matto e della Lepre Marzolina, dove una tavola imbandita con tazze e teiere fumanti celebra la festa dei compleanni inesistenti.
Ci siamo divertite ad allestire la nostra tavola per la merenda in perfetto stile Alice, con porcellane bianche vintage, carte da gioco, conigli bianchi e orologi. Lavinia, che si è calata alla perfezione nel personaggio della curiosa e coraggiosa eroina della favola, è una bimba di sei anni che sta crescendo, è ancora immersa nei suoi sogni infantili ma sta affrontando con coraggio il  viaggio verso la maturazione. Le auguro, con tutto il mio cuore di mamma, di crescere senza mai perdere la fantasia e la voglia di sognare.
 
 
A voi dedichiamo la nostra favola di oggi e vi auguriamo buona giornata!
 
 
A presto!
 
Cecilia.
 

 
 





 



Tazza vintage Enjoy Coffee and More
Tovaglia handmade Cecilia Lugli home design
Teiere e tazze in porcellana bianca Coté Table
 


10 febbraio 2015

Il mondo nei miei occhi



"Let me put you on a ship on a long, long trip
Your lips close to my lips.
All the islands in the ocean, all the heavens in the motion
Let me show the world in my eyes"



Buongiorno a tutte!
Oggi si parla di amore.

Avete una poesia o una canzone d'amore che vi rappresenta?
La mia è questa. "World in my eyes" mi è sempre piaciuta tantissimo, sin da ragazzina, poi un giorno l'ho ascoltata insieme ad una persona speciale  durante un viaggio indimenticabile e da allora mi è entrata nel cuore. Il mondo nei miei occhi sono i miei pensieri, i  miei sogni e tutto ciò che amo di più della vita. Alla persona amata ho donato tutto questo. 
L'amore è anche godere delle piccole cose di tutti giorni, preparare una bella tavola dove stare tutti assieme e assaporare pasti semplici e gustosi. La mia tavola della festa degli innamorati avrà i toni naturali del lino, il bianco della porcellana, la trasparenza dei vetri. L'unica pennellata di colore dominante sarà l'azzurro polveroso dei bulbi di Muscari, ripreso qua e là dai fermatovaglioli e dai runner con il bordo in tessuto a fantasie floreali. Semplice e raffinata, come piace a me: la tovaglia è in lino ed è lunga fino a terra. Sarà un table setting romantico ma non troppo, perché celebreremo questa ricorrenza tutti insieme: io, lui e le nostre bimbe.
Vi confido un segreto: per noi è festa tutti i giorni, tutte le volte che ci riuniamo intorno alla tavola per stare insieme è un momento di felicità e di amore.
Vi lascio alle immagini del mio romantico table setting, regalandovi come sempre un po del mio mondo...del mondo visto attraverso i miei occhi.
Un abbraccio.
A presto.
Cecilia 












Tovaglia, runner, fermatovaglioli e ghirlanda di cuoricini Cecilia Lugli Home design
Piatti in porcellana bianca Astier de Villatte


2 febbraio 2015

Seguendo un profumo


Buongiorno a tutte!


 
Oggi vi parlerò di un luogo magico che ho visitato in occasione delle recenti vacanze in Costa Azzurra: l'antica fabbrica delle Profumerie Fragonard a Grasse.
Vi ero già stata in passato. Da ragazzina, per migliorare il mio francese, trascorsi un'estate in un centro studi a Cap d'Ail  e la gita alle profumerie di Grasse fu una bellissima esperienza.
Di questa antica cittadina nell'entroterra di Cannes avevo un bellissimo ricordo: un profumo,  quello dei campi di lavanda, dei cespugli di rose e dei fiori di gelsomino.
Nel centro storico si trovano il Museo e la Fabbrica dei profumi Fragonard. Esistono molti venditori di profumi a Grasse, ma Fragonard è una delle aziende più antiche. Fondata nel 1926 da Eugène Fuchs all'interno di una fabbrica del XVIII secolo, la profumeria è ancora oggi gestita dagli eredi del fondatore. Questo imprenditore decise di creare la sua azienda di profumo basata su un'idea piuttosto innovativa per l'epoca: vendere dei prodotti direttamente dalla fabbrica. L'atelier e la distilleria dei profumi  presero il nome di Parfumerie Fragonard  in omaggio al famoso pittore di Grasse Jean-Honoré Fragonard.
La visita alla fabbrica dei profumi è veramente un'esperienza estetica e sensoriale indimenticabile, oltre ad essere interessante per scoprire gli antichi processi di produzione e confezionamento dei prodotti Fragonard: profumi, cosmetici e saponi di alta qualità realizzati nel rispetto della tradizione. Il percorso si snoda negli affascinanti ambienti dal sapore industriale dei laboratori fino a culminare nella raffinata boutique dove si possono acquistare i prodotti.  I nomi dei profumi evocano sentimenti e ricordi legati alla tenerezza: "Juste un baiser", "Maman Chérie", "Eau du Bonheur", etc.  Le materie prime sono varie: essenze di legno di sandalo, mandarino, vaniglia, muschio, fiori d'arancio e rose.  La Fabrique des Fleurs è il cuore della profumeria Fragonard. Lo stabilimento, con i laboratori dove vengono create le essenze, si trova appena fuori dal centro di Grasse, immerso nei giardini delle piante da profumo.
I profumi Fragonard sono tra i miei preferiti, spesso li acquisto nelle loro profumerie di Parigi, ma comprarli direttamente nell'antica fabbrica è incantevole. Amo le fragranze semplici e delicate come "Cerisier en Fleur", "Fleur d'Oranger", "Verveine" e "Figuier Fleur".
Ricordo ancora con emozione il primo profumo Fragonard che comprai da ragazzina dopo la visita alla fabbrica, era una piccolissima confezione di profumo in crema, l'unica che i miei risparmi di studentessa potevano acquistare.  Conservai per anni gelosamente  quel profumo, che oggi mi ha condotto fino qui.
 E voi, avete un profumo che amate e che guida la vostra anima?
Un caro saluto.
A presto.
Cecilia.









21 gennaio 2015

Colori pastello e tessuti Liberty per una cameretta romantica

 
Buongiorno a tutte
 
 
 
Il post di oggi è dedicato allo stile che amo.
 
Come vi ho già raccontato, nella mia vita di tutti i giorni, oltre ad essere una creatrice sono un interior designer e la camera dei bambini è decisamente uno degli ambienti che più mi piace arredare.
Intitolata ai più piccoli, la cameretta è il luogo della casa, dove ci si può veramente sbizzarrire con la fantasia. Un piccolo mondo dedicato alle favole, ai compiti, ai giochi e...ai sogni.
Negli ambienti che oggi ho scelto di mostrarvi convivono armoniosamente arredi contemporanei e dettagli poetici. L'unione vincente è creata dalla scelta di un mobilio dai toni naturali abbinato a pareti e a complementi dominati da polverose e romantiche tonalità pastello. Il tutto è giocato su sfumature di viola, nelle nuances ametista e malva, accostate ai colori più basici del lino grezzo e del grigio cenere.
Il tocco decorativo finale, che rende particolarmente adorabile questo regno dei piccoli, è l'inserimento di dettagli e complementi in tessuto Liberty. Cuscini, giocattoli, ghirlande e coniglietti dalle tenere fantasie floreali spuntano qua e là da armadi e ceste, si posano su seggioline e scrivanie, rallegrando e riempiendo di poesia questa romantica cameretta.
 
 
Vi è piaciuto lo stile e l'atmosfera di questo ambiente dedicato ai bambini?
A me tantissimo, poiché sono un'inguaribile sognatrice ed amante dei tessuti a fantasie floreali.
 
 
Un  caro saluto.
 
Cecilia.
 
 
 


 


Immagini dal web

 

Idee e spunti per ricreare l'atmosfera romantica di questa cameretta.

 
 
 
1. e 2. Cuscinetti e complementi handmade realizzati nei tessuti Liberty London
da Cecilia Lugli Home Design
(realizzabili su misura) 
3. Coniglietti con abitini floreali di Come d'Incanto Handmade di Mirtia Razzi
4. Tonalità neutre e pastello dalle nuances polverose di Farrow&Ball


13 gennaio 2015

"Emozioni rivissute in tranquillità"






Buongiorno a tutte!
In questo periodo di feste e di vacanze ne ho approfittato per riposarmi e trascorrere giorni sereni con la mia famiglia. Nei momenti di pace e solitudine spesso scaturiscono riflessioni su emozioni provate di fronte ad eventi del passato: quelle che il celebre poeta romantico inglese Wordsworth chiamava "emozioni rivissute in tranquillità".
Ed ecco che, nel silenzio delle mie passeggiate sul lungomare, è riemerso il bellissimo ricordo del mercatino del "Natale in Serra", a cui ho partecipato il 13 e 14 Dicembre scorso. Improvvisamente mi sono ritrovata là, nella serra decorata a festa e piena di creazioni meravigliose, nel luogo dove ho vissuto due giorni di emozioni indescrivibili all'insegna della creatività.
Pur essendo alle prime esperienze per quanto riguarda i mercatini handmade (QUI vi avevo narrato del mio esordio) sento già di amare profondamente l'atmosfera che si respira in queste occasioni particolari. Vorrei ringraziare un gruppo di creatrici ed amiche che mi hanno accolta fra loro con entusiasmo e affetto. Con queste foto, dedicate a qualche dettaglio delle nostre esposizioni, vorrei fare rivivere un po' anche a voi il ricordo e la magia di questo evento.

Un caro saluto, a presto!
Cecilia.

 



Le mie creazioni al Natale in Serra

Les Fleurs de Valentine

Les Fleurs de Valentine

"Magic Bus" di Elena Valentini

"Magic Bus" di Elena Valentini
 
"Origami hats and bijoux" di Monica Gamberale

"Apple Pie & Shabby Style" di Diana Pilotto

"La Corona di Arianna"
"Drina's Vintage bijoux" di Alessandra Castellani
 "Country Heart"di Erika Marri
 "Atelier"di Cristina Paganelli
"Come d'Incanto handmade" di Mirtia Razzi
Faby "De petits Coins"